Come risparmiare energia in casa: 10 semplici accorgimenti

Il risparmio energetico di casa non dipende solo dall’impianto di casa o dal fornitore di luce e gas, ma ha a che fare anche con le abitudini quotidiane personali e famigliari.

Ecco 10 consigli per risparmiare energia in casa:

1.    Non mettere luci o apparecchiature elettroniche vicino ai termostati di casa: ogni oggetto che genera calore farà funzionare male il tuo impianto di riscaldamento o raffrescamento. In inverno, avrai una casa più fredda e questo ti spingerà a far lavorare la caldaia a temperature più alte, mentre in estate il tuo impianto scatterà continuamente per rinfrescare l’ambiente anche quando non ce n’è bisogno!

2.    Utilizzare lampadine a risparmio energetico! Questo permette di risparmiare sui costi della corrente. L’illuminazione, da sola, consuma il 10% della corrente di casa e le lampadine ecologiche consumano il 70%-80% di elettricità in meno rispetto alle vecchie lampadine ad incandescenza.

3.    Occhio al giardino: piantare alberi a foglia caduca di fronte alla vetrate permette di avere ombra e frescura in estate e luce e irradiamento solare in inverno, con un notevole aumento del comfort domestico e del risparmio energetico.

4.    L’uso di un ventilatore aiuta a gestire meglio la temperatura sia in estate sia in inverno, permettendoti di guadagnare almeno 2°C in ogni stagione, spendendo di meno in riscaldamento durante l’inverno e risparmiando anche sul raffrescamento in estate.

5.    Spegnere il computer quando non lo si usa e staccare i caricabatterie dalle prese se non si ha nulla in carica: in questo modo è possibile risparmiare almeno 20-25 centesimi al giorno, che in 365 giorni diventano 70-90 euro, ovvero un bel regalo di Natale a fine anno!

6.    Programmare i termostati al meglio, scegliendo fasce orarie sensate e inserendo i giorni festivi e lavorativi: in questo modo è possibile risparmiare fino a 120-300 euro all’anno.

7.    Utilizzare il forno con parsimonia: a meno che non si voglia riempire il forno tradizionale di pietanze da cucinare contemporaneamente, è più conveniente utilizzare piccoli elettrodomestici per cucinare, tostare e riscaldare singole porzioni o piccoli quantitativi di cibo: sì a microonde, grill e tostapane ogni volta che si può!

8.    Impostare lo scaldabagno al massimo a 44°C per lavarsi: in questo modo si riduce la formazione di calcare nella rubinetteria e risparmiare molto, oltre a non avere mai la sorpresa dell’acqua che scotta sotto la doccia!

9.    È banale, ma è una cosa che si dimentica spesso: chiudere il rubinetto dell’acqua mentre ci si lava i denti!

10. E a proposito di acqua, cercare di non sprecarla! Tutta l’acqua di casa è pulita e potabile, (anche quella del WC) ed è proprio un peccato sprecarla. Qualche esempio? Usare l’acqua di lavaggio di frutta e verdura per abbeverare le piante di casa, magari lavando i cibi in un’insalatiera o in una bacinella. Anche mettere una bacinella nel lavandino o sul piatto doccia per raccogliere il primo getto di acqua fredda mentre si aspetta che la temperatura dell’acqua salga per lavarsi.

Tutte queste buone abitudini, ci permetteranno di risparmiare energia in casa e anche nelle nostre tasche, oltre che fare molto bene all’ambiente!

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo nei tuoi Profili Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *